A.I.-Quanto bisogno c’è in un’epoca come la nostra di un “galateo dei sentimenti”?
L.B.-Credo sia indispensabile oggi più che mai imparare ad ascoltare la voce del cuore per saper interpretare tutti i segnali che il nostro IO ci trasmette attraverso l’esperienza del vivere, l’esistenza dell’essere è fondata sulle emozioni, le quali si tramutano in sensazioni e imparare a identificarle diviene fondamentale.

A.I.-Raccontaci le emozioni di un autore esordiente.
L.B.-Ti posso solo dire che sono semplicemente emozioni straordinarie di assoluta intensità… sono spontanee, travolgenti, ma soprattutto immediate come tra l’altro dovrebbero essere le emozioni nella vita… prive di razionalità e libere da qualunque forma di condizionamento, insomma sono vere emozioni…

A.I.-Com’è nata l’idea di Semplici pensieri di vita?
L.B.-Nasce principalmente dalla necessità di esprimere le sensazioni percepite da un giovane corpo preso d’assalto dalla prepotenza di un passato acclamato, provando a dar voce a quell’insieme di emozioni che oscurano il proprio cammino e che inevitabilmente, cerca una via di fuga da tutto ciò che lo affligge … quando ho iniziato a scrivere quello che sentivo dentro all’anima mi sono accorto che mi aiutava a comprendermi ogni giorno di più, come se in qualche modo stessi rileggendo quello che ancora non mi era chiaro! Dopodiché ho deciso di raccogliere questi pensieri e di pubblicarli nel mio primo libro, nella speranza di aiutare tutti coloro che avessero bisogno in qualche modo di rileggersi per riconoscersi e da qui nasce, Semplici pensieri di vita.