Mi chiamo Luca e dopo molti anni di ricerca, e soprattutto determinato a comprendere la ragione di alcuni accadimenti, ho compreso che dovevo fare qualcosa di più. Il cambiamento è iniziato attraverso la lettura di alcuni testi nell’ambito olistico, tra cui psicologia, alchimia e fisica quantistica, corsi di vario genere, seminari, etc.

Sentivo comunque che tutte queste informazioni da sole non mi bastavano. C’era moltissima teoria in questo percorso, ma avevo la necessità di entrare in contatto con tutto quello che veniva chiamato energia. Quindi mi approcciai al Reiki Usui e giorno dopo giorno mi accorgevo di quanta familiarità avevo nel canalizzare l’energia. Continuai a praticarlo, inizialmente solo su di me, finchè un giorno provai ad aiutare un amico in difficoltà!
Si era bloccato con la schiena. Mi accorsi che dopo un solo trattamento lui stava bene, non meglio, ma gli era scomparso ogni tipo di dolore. Perciò, incoraggiato da questo, feci gli altri livelli di attivazione. Il Reiki era entrato nella mia vita quasi senza accorgermene, e grazie a questo percorso di apertura del cuore, cominciai a rendermi disponibile verso le persone che avevano neccessità di comprendere meglio la propria situazione fisica, emotiva e psicologica.

Il Reiki è una antica disciplina di origine orientale che ha come obiettivo l’Armonizzazione del Corpo, del Cuore, della Mente e dello Spirito con la “Realtà Universale”, riscoperta e riutilizzata da Mikao Usui nei primi anni del XX secolo. Il Reiki agisce in modo naturale, non si occupa di debellare un sintomo o di asportare un organo, ma nel rispetto dell’interezza dell’individuo ricerca la causa prima che ha determinato l’insorgere della malattia. Infatti attraverso il condizionamento subìto fin dall’infanzia abbiamo imparato così bene a prendere le distanze dalle nostre emozioni e dalla nostra verità che a volte risulta difficile entrare in contatto con noi stessi e riconoscere quello che davvero sentiamo.
Quello che accade con il Reiki è che attraverso il trattamento si inverte il processo. Il corpo viene nutrito di nuova energia che libera i blocchi e riporta alla consapevolezza le cause della sofferenza. Si chiama “Processo di Guarigione” il continuo e progressivo afflusso di informazioni, sotto forma di sentimenti, situazioni, ricordi, pensieri che affluisce dal corpo agli strati superiori della coscienza. Il termine guarigione, ove utilizzato, va inteso come sinonimo di felicità, compimento, realizzazione, illuminazione.